lunedì 6 ottobre 2014

P_ed_2.0:T come Time out

http://www.ebablogs.com/images/encyclopedia/time_out.jpg
http://www.ebablogs.com/images/encyclopedia/time_out.jpg
Guardando una partita di basket  NBA ho notato come il comportamento dei giocatori cambiava appena scattava il Time out dell'allenatore ( per i non cestisti : http://it.wikipedia.org/wiki/Time_out_%28sport%29), fermare il gioco per cambiare tattica è necessario anche per un genitore alle prese con un capriccio:


  • ignorare il capriccio

Ignorare non vuole dire indifferenza ma osservare il comportamento di vostro figlio magari continuando a fare le faccende di casa come si ascoltano i tuoni per capire l'intensità del temporale

  •  dare al bambino un pò di spazio

Assicuratevi che non ci siano oggetti a rischio per la incolumità del bambino e lasciatelo semplicemente sfogare
  •  creare un diversivo

Immaginate di essere un attore con un pubblico recalcitrante, tentate di incanalare l'attenzione su un oggetto o su una attività

  •  scoprire che cosa è davvero frustrante il tuo bambino

Imparare ad interpretare il "piantese" non è facile ma l'importante è lasciarlo parlare senza incalzarlo come fosse un interrogatorio di polizia
  • provate ad entrare in empatia con il vostro bambino.

Non è una strada per tutti,tenetelo presente.

  •  abbracci
Un abbraccio vuol dire “tu non sei una minaccia.
Non ho paura di starti così vicino.
Posso rilassarmi, sentirmi a casa.
Sono protetto, e qualcuno mi comprende”.
La tradizione dice che quando abbracciamo qualcuno in modo sincero,
guadagniamo un giorno di vita.

Paulo Coelho, Aleph
  •  parlare con calma

Fondamentale ma difficile,indubbiamente.Rispondere ad un capriccio alzando altrettanto la tensione con il nostro comportamento è come buttare benzina sul fuoco!
  •  riderci su

A provocare un sorriso è quasi sempre un altro sorriso.

Anonimo

 Sdrammatizzare sempre.A volte basta una battuta oppure un aneddoto personale per spegnere l'incendio sul nascere.

  • cambiare scenario

 Cambiare il luogo può cambiare il comportamento

Ogni allenatore fa scelte tattiche diverse
 come ogni genitore. 
 

Nessun commento :

Posta un commento