giovedì 6 novembre 2014

Il significato delle parole

Ho fatto il liceo linguistico e tra le materie di studio c'era il latino, una lingua morta che pare non interessi più a nessuno ormai.Un grande errore, a mio avviso, perchè oltre ad allenare la mente mi ha insegnato un trucco per ricordare le parole più complesse:l'etimologia.

Mi spiego meglio con un esempio, mia figlia era alle prese con il settimanale ripasso di geografia ed è incappata nel termine "istogramma".

Siamo nell'era di internet e così le ho spiegato da dove nasce la parola!Banale ma efficace,parola di mamma.

La parola istogramma è stata introdotta dallo statistico Karl Pearson (intorno al 1890). La sua etimologia è incerta. C'è che ritiene che venga - come la parola "istologia": studio dei tessuti - dal greco "istós", che significa "albero della nave", "telaio" o "trama" (di un tessuto), o direttamente dal verbo, "ìstemi", da cui deriva "istós", che significa "stare" o "porre dritto".  C'è chi ritiene che venga da "historical diagram"; infatti Pearson chiamò "istogrammi" le rappresentazioni grafiche della classificazione di alcuni fenomeni sociali e politici in diversi intervalli di tempo.  Il termine viene oggi usato in senso lato per indicare una qualunque rappresentazione di una distribuzione di dati (questa è la accezione di quasi tutti i dizionari, italiani e inglesi).

fonte:http://macosa.dima.unige.it/om/voci/distrib/distrib.htm

http://4.bp.blogspot.com/-K7QQBTt3dbE/UYzZI80GZpI/AAAAAAAACo4/BdSUzk4wGaQ/s1600/istogrammi.jpg
http://4.bp.blogspot.com/-K7QQBTt3dbE/UYzZI80GZpI/AAAAAAAACo4/BdSUzk4wGaQ/s1600/istogrammi.jpg

Nessun commento :

Posta un commento